Inaugurato a Marsala lo spazio d’arte di Angela Trapani

246

A Marsala l’arte contemporanea rivive nello spazio di Angela Trapani, in via D’Anna/San Giovannello. Tra gli artisti presenti in questo primo evento, Francesca Scalisi, nelle cui opere si distingue una ricerca segnica e materica; tema ricorrente è quello del confine, come difesa o scoperta. La pittura informale di Antonio Sammartano irrompe con vampe di colori puri e istantanei in una tensione di scie luminose. Le surreali “dissolvenze” di Jole Cascio invece, evocano languidi fondali marini e inesplorati abissi che avvolgono l’osservatore. Maria Teresa Spanó, con tratto risoluto di pastelli su carta, si inoltra nei meandri delle sue varie e profonde letture. Giovanni Trapani usa acquarelli per paesaggi tipici che spaziano in scenografie con luce e colori vivaci eppure non privi di “spleen”. E la stessa Angela Trapani, in cui i suoi orizzonti abitati da cupole stilizzate ed eleganti, si elevano in un principio di astrattismo dalle forti valenze simboliche. “Per l’arte contemporanea – ha affermato Angela Trapani – mi auguro che Marsala ritorni ad essere quel luogo storico dove poter fare transitare tanti altri artisti viventi come già accadeva negli anni ’60 quando era ben nota e prestigiosa sede del “Premio Città di Marsala”. Le foto della serata sono state realizzate da Alberto Alvin Nizza. L’artista ringrazia le tante persone che, rispettando le norme anti-Covid, hanno animato lo spazio e ammirato le opere in esposizione.