Erice, atto vandalico nella sede del Movimento Cinque Stelle

1081

La campagna elettorale non si apre nel migliore dei modi

Ignoti hanno divelto l’asta con la bandiera del Movimento Cinque Stelle (Oddo è supportato anche dagli attivisti cinquestelle, oltre che da PSI, AMO ERICE, e le liste civiche ERICE PULITA e ODDO SINDACO) ed hanno lasciato, sotto la saracinesca di accesso al comitato elettorale di via Convento di San Francesco di Paola, un bigliettino inequivocabile.

“Gli atti vandalici non ci fermeranno” afferma il Senatore Maurizio Santangelo. 
“Vandalizzare la bandiera di una forza politica rappresenta un gesto vergognoso e inqualificabile, ma ancor più grave è il fatto che ciò avvenga proprio durante il periodo di campagna elettorale. Purtroppo non si tratta di un episodio isolato. Già a fine febbraio, infatti, sempre presso la nostra sede, è stato recapitato un bigliettino offensivo e intimidatorio. Ma al netto del fatto in sé, questi atti racchiudono un messaggio preoccupante che riguarda l’intera collettività. Un attacco nei confronti di un gruppo politico espressione della volontà popolare è come un attacco perpetrato al fondamento democratico posto alla base del nostro Ordinamento. Non sappiamo quale sia il disegno che si cela dietro questi gesti. Di sicuro possiamo affermare che non ci faremo intimorire da atti vigliacchi come questi. Gli inquirenti sono già al lavoro per rintracciare gli esecutori. Il MoVimento 5 Stelle non indietreggerà di un millimetro”.
Questa la nota del MoVimento 5 Stelle di Erice dopo avere rinvenuto in mattinata la bandiera della sede di via Convento San Francesco divelta e un bigliettino offensivo dentro il comitato elettorale.