Una vera e propria visita di cortesia, per mostrare la sua vicinanza alla società di gestione dell’aeroporto Vincenzo Florio, l’Airgest, ed al suo personale. Il Presidente della Regione, Nello Musumeci, che è stato stamani a Trapani per la consegna dei lavori di ristrutturazione del Teatro Tito Marrone, prima di tornare a Palermo ha deciso di passare dall’aeroporto di Birgi. Un incontro al di fuori dei protocolli e per segnare il rapporto che la Regione ha instaurato con l’aeroporto trapanese. «Che bello vedere oggi questo aeroporto così affollato. Quando l’ho visitato quattro anni fa, subito dopo la mia elezione, era un deserto, con i piazzali esterni vuoti, senza neppure un aereo, e tanta rassegnazione sul suo futuro» ha detto Musumeci.

Vale la pena ricordare che negli ultimi tre anni la Regione ha investito ingenti somme in Airgest e nello scalo trapanese, fino a rilanciarne l’attività. Nel 2016 l’aeroporto, e quindi l’Airgest, era quasi sulla soglia del default. L’intervento della Regione ha concretamente consentito di proseguire nella politica di espansione delle attività aeroportuali, persino superando la fase criticissima della pandemia e l’azzeramento totale dei voli. Ora Birgi, come gli altri aeroporti siciliani sembra vivere una nuova stagione. Forse la vera e propria stagione di rilancio come più volte affermato dal presidente di Airgest, Salvatore Ombra. «Tutto questo – ha aggiunto Musumeci – è frutto di uno straordinario impegno, strategico e finanziario, profuso in questi anni dal nostro governo regionale, dalla rappresentanza parlamentare e dalla nuova gestione che abbiamo scelto con coraggio». 

Musumeci però non ha voluto rilasciare ulteriori dichiarazioni sulle politiche aeroportuali della Regione Siciliana, preferendo rimandare ad una futura e non troppa lontana nel tempo conferenza stampa nel corso della quale verranno messi a confronto i dati di arrivo e partenza di passeggeri da Trapani Birgi dal 2016 al 2021. Un quinquennio decisivo. Musumeci si è a lungo intrattenuto con una parte del personale Airgest presente in quel momento nello scalo ed ha incontrato oltre allo stesso presidente Ombra anche il direttore generale di Airgest Michele Bufo. Con Musumeci erano presenti in aeroporto gli assessori Mimmo Turano e Manlio Messina e il deputato regionale Sergio Tancredi.