sabato, Luglio 20, 2024
29.1 C
Trapani
HomeAttualitàIstruzione in Sicilia: revoche in vista per i "Diplomifici"

Istruzione in Sicilia: revoche in vista per i “Diplomifici”

La Sicilia sotto la lente: alta Percentuale di irregolarità

di Valeria Marrone

Le recenti ispezioni su 70 scuole paritarie in Lazio, Campania e Sicilia hanno rivelato un’alta percentuale di irregolarità, portando all’avvio di procedimenti di revoca per 47 istituti. L’assessore regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale, Mimmo Turano, ha espresso soddisfazione per il lavoro congiunto con il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, nel contrastare i cosiddetti “diplomifici”. Turano ha specificato che in Sicilia le ispezioni hanno portato alla scoperta di gravi criticità in numerosi istituti, giustificando così l’avvio delle revoche. Questo riflette un impegno chiaro nel garantire che i diplomi siano frutto di impegno e dedizione, non di pratiche scorrette. L’assessore ha lodato l’operato del direttore dell’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia, Giuseppe Pierro, e ha espresso fiducia nel prossimo disegno di legge governativo. Questo disegno di legge, atteso all’esame delle Camere, punta a stabilire regole più rigide per assicurare la regolarità dei percorsi formativi nelle scuole paritarie. Turano ha concluso sottolineando l’importanza di tutelare sia il lavoro degli istituti paritari seri e onesti, sia i ragazzi stessi, educandoli al valore autentico dello studio. “Studiare è un bene prezioso,” ha dichiarato, ribadendo che l’istruzione non deve essere vista come un ostacolo da aggirare con mezzi illeciti.

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie