martedì, Luglio 23, 2024
28.1 C
Trapani
HomeAttualitàTutto pronto per la seconda edizione del Trapani Film Festival

Tutto pronto per la seconda edizione del Trapani Film Festival

Tutto pronto per la seconda edizione del Trapani Film Festival.

Una vera e propria celebrazione del cinema nata dalla collaborazione tra Italia e America. Il festival, infatti, nasce grazie alla 3 Points Productions e ai direttori artistici Francesco Torre e Michael Carlo Allen.

Stesso posto dello scorso anno – la Casina delle Palme – ma con tante novità, film e ospiti.

L’edizione 2024 svolgerà dal 20 al 23 giugno con il patrocinio e la co-produzione del Comune di Trapani.

Il 20 prima ‘new entry’: uno spazio dedicato alle produzioni di film promossi nelle scuole superiori, nelle università e accademie cinematografiche.

«La finalità del festival – hanno detto i due direttori artistici – è quella di diventare, nel corso delle varie edizioni, un centro di ritrovo e confronto tra gli artisti e produttori del panorama nazionale ed internazionale, un luogo dove potranno nascere nuove collaborazioni».

A fare gli onori di casa, la madrina Ester Pantano, volto delle serie tv “Màkari” e “I Leoni di Sicilia”.

Tra gli ospiti ufficiali Domenico Centamore, Raffaele Vannoli, Vincenzo Crivello, Orio Scaduto, Chiara Vinci, Alessio Piazza, Fabrizio Ferracane, Matranga & Minafò, Beatrice Fazi, Angela Curri, Michele La Ginestra.

Le serate saranno presentate da Sabina Braschi e Giordana Pieri.

Numerosissime le candidature dei film valutate da registi, critici, artisti e da membri del Comune di Trapani.

Tra pochi giorni si conosceranno i finalisti in gara nelle categorie: Miglior Lungometraggio, Miglior Cortometraggio, Miglior Documentario oltre i 30’ e Miglior Documentario sotto i 30’. Ci saranno anche premi speciali che il Comune di Trapani consegnerà ai lavori artistici più meritevoli.

Nel corso della manifestazione dal 20 al 23 giugno, i film in gara verranno votati da una giuria di tecnici del settore, registi, attori, giornalisti e critici. A loro si aggiunge Gianpiero Pumo, vincitore della prima edizione del TFF con il lungometraggio “Ciurè”.

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie