ASP Trapani, arriva Spera

Si attende la nomina, a breve, anche del nuovo Direttore Sanitario.

832

Paolo Zappalà è rimasto qualche giorno in più del previsto a guidare l’ASP di Trapani. Va via a malincuore, ci dice con lo sguardo serio un po’ triste. E’ venuto in un periodo difficile, non solo per il COvid ma anche per lo scandalo tangenti che coinvolse il suo predecessore, ed è riuscito ad entrare nel cuore di tanti trapanesi. Anche in quello del personale sanitario, medici, paramedici ed amministrativi, che lo hanno visto operativo e sempre pronto ad ascoltarli.
Zappalà va via e al suo posto arriva un ingegnere: Giuseppe Spera. Il suo ultimo incarico gli ha permesso di conoscere un po’ più da vicino la sanità siciliana e, si spera (come il suo cognome) che sappia rimettere in piedi una sanità provinciale che da qualche tempo sta arrancando. Soprattutto per via della continua carenza di medici nelle varie strutture ospedaliere e sanitarie. A giorni dovrebbero essere anche rideterminati i vertici sanitari, considerato che gli incarichi a Gioacchino Oddo e Carlo Gianformaggio sono scaduti da un po’. Così, come è scaduto l’incarico del direttore Amministrativo Sergio Consagra che, attualmente, non è stato ancora nè rinnovato nè dato ad altri. Una situazione di empasse, per dirla elegantemente, che sta mettendo in crisi l’intero sistema sanitario dell’ospedale Sant’Antonio Abate e la sanità di tutta la provincia. Fioccano le lettere della politica locale all’indirizzo della politica regionale ma, finora, sono rimaste lettera morta.