Food e cinema, il binomio per scoprire Marettimo  e il parco di Lilibeo

136

Food e cinema protagonisti di un educational tour per valorizzare le tradizioni dell’isola di Marettimo e del patrimonio archeologico-monumentale, paesaggistico e storico dei musei di Baglio Anselmi-Parco del Lilibeo, un sistema di bagli e strutture produttive utilizzate fino al secolo scorso come stabilimenti vinicoli.

Sono questi gli ingredienti al centro dell’iniziativa che si terrà tra oggi e domani, organizzata dal Marettimo Italian Film Fest, all’interno della sua terza edizione. Un progetto che ha avuto l’apprezzamento dell’Assessore ai Beni culturali e Identità Siciliana e inserito fra le Iniziative Direttamente Promosse (I.D.P.).

Uniti anche per la promozione del patrimonio storico, monumentale e archeologico.

Una prima tappa di un percorso di valorizzazione del patrimonio storico, monumentale e archeologico, unito ad altre tematiche come quelle naturalistiche ed enogastronomiche del Parco di Lilibeo e delle isole Egadi, che ne fanno parte integrante. L’iniziativa si incardina all’interno del metaprogetto di valorizzazione ideato e promosso dall’architetto Bernardo Agrò, neo direttore del parco del Lilibeo. “Il Concept si sta sviluppando nell’ottica di un incremento dell’offerta culturale – sottolinea Agrò – che fa seguito alle diverse iniziative di valorizzazione già avviate per favorire esperienze date da occasioni che vogliono rendere al visitatore nuove visuali dell’arte che legge l’archeologia. L’Architettura e le Arti faranno da moltiplicatore della conoscenza di  questi spazi che si compongono di  città antica e moderna, così come in altri punti che stiamo scoprendo e per i quali lavoriamo con una progettazione dedicata ai nuovi modi di fruizione permeate da  percezioni e sensorialità date da altri stimoli artistici che generano emozioni e che fa apprezzare ancorché il nostro patrimonio storico, artistico, architettonico, inserito in un maestoso proscenio che è il paesaggio del Mare e delle Isole ”.

Alla riscoperta del cibo e delle antiche civiltà

Il progetto, ideato per far conoscere, in particolare, un territorio ricco di storia, partirà dalle pietanze tipiche del passato, attraverso anche la rivalutazione del pesce Capone, una specie povera ma tornata alla ribalta negli ultimi tempi nella preparazione dei piatti proposti dai cuochi di alcune specifiche aree della Sicilia. Legata alla storia e alla degustazione dei prodotti tipici, c’è la presentazione dei luoghi marini della battaglia delle Egadi narrati all’interno dei Musei di Baglio Anselmi che si potranno ammirare insieme al parco Lilibeo di Marsala, attraverso una visita guidata su prenotazione. Siti che narrano e testimoniano, in Sicilia, l’antico insediamento, attraverso ritrovamenti eccezionali, come la nave punica e la nave di Marausa.

Dalla tavola al grande schermo

Il tutto prenderà via sabato 17, alle ore 17 con un apericinema presso Hiera, in cui il cibo sarà protagonista attraverso una degustazione del Capone, un piatto che sarà realizzato in show cooking dalla cuoca locale Maria Sercia, che accompagnerà la preparazione con una descrizione dettagliata del pesce, delle sue caratteristiche, etc. Tra un assaggio e l’altro, ci sarà la proiezione di una selezione di film – curata da Ignazio Senatore, giornalista e fiduciario del gruppo campano del sindacato nazionale dei critici cinematografici – così da divulgare, tramite le immagini, quanto il cibo sia un elemento al centro dell’attenzione anche dei registi, contribuendo così a generare cineturismo. Tramite il cinema, infatti, che sull’isola riesce a ritagliarsi ogni anno uno spazio grazie al Marettimo Italian Film Festival, si possono veicolare contenuti per dare voce a diverse tematiche. A seguire, alle 18, si andrà alla scoperta dei tesori dell’isola sacra per un tour emozionale tra storia e paesaggio incontaminato. Alle 22, presso l’oratorio della parrocchia, sarà proiettato il film Picciridda – Con i piedi nella sabbia, di Paolo Licata, tra le pellicole realizzate nell’arcipelago delle Egadi che hanno come elemento principale il mare. Picciridda è stato girato interamente nell’Isola di Favignana.

Domenica si proseguirà con le visite guidate sull’isola e ai musei di Baglio Anselmi-Parco del Lilibeo (su prenotazione)

L’organizzazione dell’evento è affidata a Solemar, che si avvale del sostegno operativo di My Land, una delle poche realtà che sta puntando sempre di più alla promozione dell’isola di Marettimo, attraverso l’organizzazione di visite guidate in barca, di escursioni attraverso il trekking, di educational tour e tante altre iniziative per poter godere del territorio a 360 gradi.

Per info e prenotazionisolemareventimarettimo@gmail.com

MUSEO LILIBEO:
Tutti i giorni, dalle ore 9.00 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 19.00)
AREA ARCHEOLOGICA:
Tutti i giorni, dalle ore 9.00 alle 18.30

Tel. 0923 952535

Ingresso gratuito da P.zza della Vittoria solo per la passeggiata alla Plateia Aeliadalle 9.00 alle 14.00