Lettera aperte del coordinatore provinciale di Acacisal, Peppino Lentini

157

‘Ringrazio le centinaia di persone che mi hanno manifestato il loro affetto per la nuova avventura professionale che mi è stata affidata e rinnovo, come già condiviso con i rappresentanti istituzionali, la volontà di incentrare il mio mandato sulla collaborazione e su un dialogo aperto e costruttivo per l’intero
comparto che rappresento: colleghi e beneficiari.
Tengo a precisare che AcaCisal non appartiene a nessuno schieramento politico e per tale motivo dialoga con tutti gli esponenti politici presenti sul territorio.
Le mia attività a supporto del comparto, in realtà, comincia tempo fa quando, al termine dell’a.s.2021, contattai le varie figure istituzionali del comune di Marsala per esporre la problematica legata all’avvio del servizio, fino ad allora in ritardo rispetto l’avvio delle attività didattiche.
Da quell’incontro ne susseguirono altri fino a quello definitivo con l’allora assessore al ramo il quale, anche attraverso il nostro confronto, si premurò di avviare il servizio contestualmente all’inizio delle attività
scolastiche garantendo di fatto il diritto all’assistenza agli alunni con disabilità.
Per quanto riguarda l’anno scolastico appena iniziato, venuto a conoscenza di alcune criticità relative allo svolgimento del servizio nel comune di Marsala, ho sollecitato gli enti preposti a rivalutare le procedure intraprese ponendo la questione sul piano del diritto al lavoro e della dignità salariale.
Ciononostante non ho esitato a dare inizio a un percorso di costruzione e crescita per l’intera comunità.
Sono entrato già in contatto e ho avuto modo di confrontarmi con i rappresentanti delle varie istituzioni locali, a cui spero di aver trasferito la mia apertura e volontà di lavorare insieme per raggiungere importanti
obiettivi.
Agli assessori, consiglieri comunali e dirigenti, con i quali ho avuto modo di interfacciarmi e condurre incontri finalizzati, ho esteso la mia disponibilità e proattività al fine di garantire un servizio eccellente, i cui risultati cadranno sì sui colleghi di reparto che hanno investito sulla formazione al fine di garantire un servizio sempre migliore e qualificato, ma, soprattutto, saranno rivolti ai beneficiari del servizio stesso: tutti gli alunni disabili dei vari gradi di istruzione scolastica della nostra provincia.
Tante sono le sfide con le quali dovrà interfacciarsi la sigla sindacale che rappresento assieme agli enti preposti, oltre che l’intero personale addetto al servizio scolastico.
Il Comune di Marsala, essendo quello demograficamente più grande della provincia, è stato il primo ente istituzionale con il quale mi sono confrontato per discutere sulle varie criticità che insistono sul territorio.
Per la disponibilità al dialogo e per la sensibilità e professionalità che ho riscontrato nel vice presidente della commissione servizi sociali e dell’assessore al ramo, posso affermare di essere fiducioso sul buon esito dei temi trattati.
Il prossimo passo, sul piano organizzativo, sarà quello di strutturare una segreteria provinciale che possa essere da supporto a tutto il comparto, individuando un referente di zona per ogni Comune della Provincia.
Successivamente bisognerà organizzare un’assemblea provinciale al fine di divulgare e promuove tutte le attività di ACACISAL e portare a conoscenza dei colleghi quanto è stato fatto in passato e gli obiettivi prefissati per il futuro’.
Il coordinatore provinciale di Trapani: Peppino Lentini