Mete Onlus: “Amore Festival” arriva nella Valle del Belice, a Santa Ninfa, Partanna e Salaparuta dal 23 al 26 novembre

15

In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, Mete Onlus calendarizza una nuova Edizione Speciale di “Amore Festival”, che si svolgerà nella Valle del Belice, dal 23 al 26 novembre 2022, dal titolo: “I Diritti Femminili: Conquiste, Negazioni e Libertà”. 

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza ed ha invitato i Governi, le Organizzazioni Internazionali e le ONG ad organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno. 

L’obiettivo della nostra Organizzazione è affrontare temi come l’autodeterminazione, la consapevolezza, il contrasto ai casi di violenza (fisica, psicologica, sessuale ed economica) e la libertà. Sia in ambito nazionale che internazionale. Centrale è l’analisi, motivazioni e conseguenze di reati come il Revenge Porn. 

Sarà ospite la giornalista italo/siriana Asmae Dachan. 

Asmae Dachan, giornalista professionista, fotografa, poetessa e scrittrice italo-siriana. 

Esperta di Medio Oriente, Siria, Islam, dialogo interreligioso, immigrazione e terrorismo internazionale, iscritta all’Ordine dei Giornalisti delle Marche, lavora come freelance per diverse testate nazionali e internazionali, tra cui Avvenire, Confronti, Panorama, L’Espresso, Vita non Profit, Altreconomia, Venerdì di Repubblica, The Post Internazionale e Senza Filtro. Responsabile Ufficio Stampa della Fondazione Lavoroperlapersona. Ha operato in Italia, Turchia, Siria, Grecia, Giordania, Inghilterra, Belgio ed Etiopia. 

Da gennaio 2022 è docente a contratto di Arabo Multimediale all’Università degli Studi di Macerata. 

È creatrice e autrice del blog Diario di Siria – “Scrivere per riscoprire il valore della vita umana” e del podcast “Siria, guerra e gelsomini”. 

È attivista per la pace e la non violenza e dal 2013 è stata nominata a vita Ambasciatrice di Pace dell’Università per la Pace della Svizzera. Da aprile 2018 è collaboratrice permanente dell’Università per la Pace delle Marche e membro del Comitato Scientifico della Scuola di Pace di Senigallia.  Dal 2017 è volontaria soccorritrice della Cri – Croce Rossa Italiana – Comitato di Castelplanio. 

Il 2 giugno 2019 viene insignita del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. 

L’Edizione rientra nel Progetto Europeo “SuiGeneriSchool to empower parent women to fight gender-based violence – CERV-2021-DAPHNE”, che mira a prevenire e combattere la violenza di genere (GBV), compresa la violenza domestica e la violenza contro i bambini attraverso azioni di individuazione precoce, prevenzione e sostegno alle vittime. L’intervento è diretto alle donne madri, donne migranti e ragazze giovani che sono vittime o potenziali vittime di violenza nelle province di Palermo, Catania e Ragusa della Regione Siciliana, con un’attenzione specifica rivolta alle situazioni emerse durante il Covid-19, periodo in cui i casi di violenza di genere e di violenza sui minori sono aumentati di oltre il 15 per cento. 

“Amore Festival”, dal 23 al 26 novembre sarà a Santa Ninfa, a Partanna e a Salaparuta, con una serie di appuntamenti che si svolgeranno tra mattina e pomeriggio, dedicati sia agli studenti che alla cittadinanza, come da programma allegato, pubblicato anche sul sito di Mete Onlus a questo link:  https://www.culturaldemocracy.eu/amore-festival-edizione-speciale-valle-del-belice/