Pattinodromo di Trapani, continua la polemica del MoVimento 5 stelle

La rinuncia alla gestione dell’Asd Polisportiva Saline trapanesi ferma il collaudo dell'impianto.

185

di Valeria Marrone

I lavori fermi al pattinodromo di Trapani fomentano la polemica del MoVimento 5 stelle, che già nei precedenti giorni aveva dato il via ad un’aperta disputa mediatica per mezzo social. Nonostante le dichiarazioni dell’assessore Enzo Abbruscato, nel gennaio di quest’anno, che annunciava a breve il collaudo dell’impianto e l’apertura dello stesso nel periodo estivo, si è arrivati alla rinuncia della gestione da parte dell’Asd Polisportiva Saline trapanesi in seguito alle dichiarazioni del Sindaco di Trapani, proprio sulla gestione e affidamento dell’impianto.

Tante le famiglie dei giovani pattinatori che adesso si ritrovano senza una pista dove potersi allenare.

Da qui, la necessità e la richiesta di un’ immediata convocazione di un tavolo tecnico per l’apertura del pattinodromo di Trapani attraverso una lettera al Sindaco Tranchida e all’Assessore Abbruscato firmata, tra gli altri, dall’Associazione Asd Saline Trapanesi e da un gruppo di genitori che hanno a cuore le sorti del pattinodromo. L’iniziativa è fortemente voluta anche dalle Consigliere comunali del MoVimento 5 Stelle, Francesca Trapani e Chiara Cavallino, che accusano di disinteresse l’amministrazione Tranchida nel non voler mettere in funzione l’impianto. La richiesta di procedere all’apertura di un tavolo tecnico che coinvolga tutti i soggetti interessati appare, dunque, un necessario obiettivo per restituire quanto prima il pattinodromo al territorio di Trapani. Massimo appoggio anche dal Senatore Santangelo che ricorda come il pattinodromo, ultimato da oltre un anno, possa rappresentare una vera e propria risorsa attrattiva per Trapani e per il territorio e sia un potenziale palcoscenico di importanti competizioni internazionali in grado di dare lustro alla città.

Intanto, è di una decina di giorni fa una nota sottoscritta dalla Consigliera Comunale, Francesca Trapani al Sindaco Tranchida in cui vengono richieste le tempistiche per il collaudo dell’impianto. Attualmente, si è ancora in attesa di risposta.