Ritornano le rosse a Trapani

Una due giorni con i bolidi di Maranello in giro per la provincia.

1168

La Scuderia Ferrari Club di Trapani organizzerà per i giorni 22 e 23 Ottobre un evento itinerante dal titolo “Rosse d’autunno in Sicilia”. Un appuntamento che ha ricevuto il patrocinio dei Comuni di Castellammare del Golfo, Erice, Paceco e Trapani. I bolidi di Maranello si ritroveranno a Castellammare del Golfo nel suggestivo scenario di Piazza Stenditoio, per il check in degli equipaggi, sabato mattina. Nel pomeriggio, poi, si sposteranno a Scopello per poi ripartire alla volta di Trapani. Dalle 17 fino alle 22 sarà sarà possibile ammirare le vetture marchiate Ferrari a Piazza Vittorio Emanuele nel capoluogo. Fra queste, ci saranno come la 458 ITALIA, la 612 Scaglietti, la California, le 360 Modena e la 355 Spider. Parteciperanno, inoltre, altri importanti Club trapanesi come il Club Auto e Moto d’epoca F. Saltarelli, l’Alfa Romeo Club Trapani, Il Ducati Trapani Club DOC, Lambretta Club Sicilia, con dei bellissimi esemplari di auto e moto. Nella centralissima
Piazza trapanese ci saranno anche alcuni ragazzi dell’Istituto “Sciascia e Bufalino” che forniranno informazioni tecniche sulle autovetture in mostra.
Domenica mattina, invece, le vetture partiranno per Erice ad ammirare le bellezze del borgo medievale. Infine, a conclusione dell’evento, il corte d’auto si sposterà a Nubia per ammirare il tramonto tra le saline e la Torre di Nubia. Il Presidente dello Scuderia Ferrari Club Trapani, Carmelo Martinico, ha dichiarato: ”E’ bello tornare ad organizzare un evento autorizzato Ferrari nel trapanese. La passione per i motori, con queste fantastiche autovetture, è da sempre stato un’attrattiva per grandi e piccini. Sono altresì felice che interverranno alla manifestazione diversi club trapanesi con le loro vetture e le loro moto e lambrette.
Un ringraziamento va ai Presidenti dei Club, al Presidente dell’ACI di Trapani ed al Preside dello Sciascia e Bufalino ed ai “suoi” ragazzi che forniranno supporto alla manifestazione. Infine, alle amministrazioni comunali per la loro collaborazione.