Piantumazione di alberi per la Festa dell’albero del 21 novembre: scrive il Pd di Marsala

23

Come Partito Democratico ci siamo proposti di continuare a tenere alta l’attenzione sull’ambiente, sulla transizione ecologica, con proposte e iniziative sul territorio.

In vista della Giornata mondiale dell’Albero del 21 Novembre, non possiamo dimenticare i numerosi roghi che in estate hanno causato incendi per migliaia di ettari di boschi, in Sicilia, Sardegna e Calabria. I dati allarmanti dovrebbero darci la misura di quanto sia fondamentale la difesa del territorio e dell’ambiente, spesso trascurato dai governi regionali e locali.

In continuità con gli obiettivi fissati dall’Unione Europea e dal G20, in cui si è accentuata la necessità inderogabile di piantare miliardi di alberi perché è ormai urgente ridurre l’innalzamento della temperatura del pianeta per evitare il perpetrare di continui disastri ambientali.

Il Circolo del Partito Democratico di Marsala sente la necessità di sensibilizzare la cittadinanza e far comprendere quanto sia importante l’esistenza di nuovi alberi in città.

Lo scienziato Stefano Mancuso ha avanzato la richiesta di piantare in pochi anni mille miliardi di alberi nel nostro Pianeta.

L’Italia è stata uno dei primi paesi a varare una Legge che consentisse di aumentare gradualmente il numero degli alberi, la Legge Cossiga – Andreotti n. 113 del 29 gennaio 1992 rinnovata poi con la Legge n. 10 del 14 gennaio 2013. Questa normativa, purtroppo, presenta il limite di non prevedere una sanzione vera e propria nei confronti dei comuni inadempienti, lasciandoli liberi di intervenire con azioni di nuove piantumazioni. I dati Istat sul verde pubblico rivelano una sostanziale disattenzione sul tema da parte di molti Comuni.

Sulla base del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il precedente Ministero della Transizione Ecologica si era posto l’obiettivo di piantare 6,6 milioni di alberi. Ogni comune è quindi chiamato a fare la sua parte. Essendo un investimento di circa 330 milioni di euro, ovvero uno dei più importanti impegni previsti dal Piano, sarebbe un vero e proprio delitto se le amministrazioni comunali dovessero rinunciare a contribuire a raggiungere il traguardo fissato. L’impatto dei cambiamenti climatici, con evidenti effetti negativi, ha inciso sul benessere e la salute dei cittadini, con danni irreparabili, anche nella nostra terra di Sicilia.

Per tutte le motivazioni sopra elencate, torniamo a chiedere, all’Amministrazione di provvedere, in linea con gli obiettivi dell’Unione Europea e del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza – precedentemente della Transizione Ecologica -, all’applicazione della Legge su citata “Un albero per ogni nato”, favorendo l’aumento degli alberi di molte aree verdi pubbliche, mettendo in campo azioni efficaci che possano sensibilizzare associazioni, imprese e singoli cittadini per l’adozione di aree verdi pubbliche, seguendo il Regolamento già esistente.

La piantumazione di nuove piante consentirebbe di controbilanciare il consumo di CO2 emesso dal fabbisogno energetico dell’Ente Comune.

Gli alberi sono essenziali perché il nostro comune possa raggiungere l’obiettivo di comune Carbon Free. L’amministrazione deve tenere sotto controllo il Carbon footprint ovvero il calcolo delle emissioni di CO2.

Domenica 20, in vista della Giornata dell’Albero del 21 Novembre 2022, invitiamo tutte e tutti a partecipare alla piantumazione degli alberi che il circolo del PD farà in una Villetta pubblica in contrada Ragalia, una delle tante aree della città.

L’intendimento é quello di proseguire con altre iniziative nelle aree pubbliche di Marsala, coinvolgendo forze politiche, movimenti, associazioni che hanno a cuore l’ambiente e inoltre, sensibilizzare la cittadinanza verso una necessaria visione Green della città e del territorio.

Ci vediamo ,quindi, alle 15,30 nella Villetta Ragalia.

La Segreteria del circolo PD di Marsala