Erice, raccolta di firme per chiedere una vaccinazione anti Covid direttamente nel borgo

1422

Da oggi attivi diversi punti in vetta.

Una richiesta ed una necessità, quella della popolazione anziana che vive in vetta, circa la possibilità di usufruire di una postazione mobile, o alternativa valida, per avere inoculata la terza dose vaccinale contro il covid 19.

Il disagio di quanti, soprattutto ultraottantenni, devono recarsi a valle per il vaccino è concreto: non potranno prendere l’autobus né la funivia e dovranno, per arrivare a Trapani o nel territorio ericino di valle, pagarsi un taxi. Per alcuni abitanti, questa limitazione della circolazione rappresenta una effrazione della continuità territoriale e si sono rivolti alla Sindaca, autorità sanitaria locale, però dall’ASP pare sia arrivata una risposta negativa ad attivare una sorta di hub mobile per il centro storico. Disagio che va ad accumularsi a quelli già noti, come ad esempio i servizi municipali ridotti al minimo.

Eppure, le vaccinazioni nelle aree di montagna in alcune zone del nord sono state fatte addirittura casa per casa.

Ad ogni modo, hanno deciso di raccogliere le adesioni per chiedere ufficialmente una seduta di vaccinazioni ad Erice centro storico.

La raccolta adesioni avverrà da oggi presso la Tabaccheria in Piazza La LOGGIA, presso Minimarket di Badalucco Concetta via Vittorio Emanuele, presso la Macelleria Cicale, via Guarnotti. Le adesioni dovranno essere raccolte entro domenica per consentire all’ASP di programmare.