Discarica abusiva a Campobello di Mazara, denunciato il proprietario

101

I Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara e del Centro Anticrimine Natura di Palermo – Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale e Nucleo CITES di Trapani, hanno denunciatoa piede libero per attività di gestione di rifiuti non autorizzata un campobellese di 53 anni. L’uomo aveva realizzato una discarica abusiva in una cava di tufo dismessa su un appezzamento di terreno, di circa 1 ettaro, di sua proprietà, in assenza delle previste autorizzazioni. All’interno i militari hanno scoperto una notevole quantità di rifiuti speciali ed urbani: elettrodomestici fuori uso, fusti contenenti residui di prodotti petroliferi, pneumatici, sfabbricidi, parti di auto, imballaggi e serbatoi in pvc. Tutti i rifiuti erano stati abbandonati sul fondo naturale del terreno non impermeabilizzato e, quindi, senza alcuna precauzione per evitare eventuali dispersioni di sostanze inquinanti nell’ambiente circostante. Dato l’evidente stato di abbandono e di miscelazione con cui erano accatastati i rifiuti , i Carabinieri hanno posto sotto sequestro preventivo il fondo e tutti i materiali rinvenuti.