Cambiamenti climatici, presentato ad Erice il docufilm “2100”

L'innalzamento dei mari e le conseguenze nelle coste siciliane al centro del docufilm di Fabrizio Antonioli e Thalassia Giaccone.

109

di Mario Torrente

Presentato, nella sede del Cai di Erice, il docufilm “2100” di Fabrizio Antonioli e Thalassia Giaccone incentrato sull’innalzamento dei mari e sui cambiamenti climatici.

2100 è stato presentato ad Erice da Fabrizio Antonioli, geomorfologo associato al CNR, ex dirigente di ricerca ed associato all’ ENEA, subacqueo, alpinista e regista del Docufilm “2100” assieme a Thalassia Giaccone mentre la sceneggiatura è stata curata da Martina Camatta. 2100 mostra l’ analisi scientifica condotta dai ricercatori in 26 siti marini, aerei e terrestri, della Sicilia dove il fenomeno dei cambiamenti climatici, sta fortemente accelerando la mutazione della fascia costiera e delle terre emerse a causa dall’inesorabile innalzamento del livello del mare.

Il ducufilm è stato proiettato ad Erice nel corso di una una iniziativa tenuta nella sede del Cai di Erice introdotta dal presidente Vincenzo Fazio. Si è parlato anche del fenomeno dei Medicane e delle Bombe d’acqua che sempre più frequentemente interessano la Sicilia ed il Mediterraneo. Per quel che riguarda invece l’innalzamento del livello del mare, Antonioli ha parlato anche della zona delle Saline di Trapani.

ASCOLTA L’INTERVISTA A FABRIZIO ANTONIOLI