La Riserve delle Saline e gli studenti al Parlamento Europeo

67

In occasione dell’Anno europeo dei giovani 2022, sono state organizzate dall’ufficio Europe Direct Trapani Sicilia varie iniziative con i giovani delle istituzioni scolastiche. Tra queste, la visita di un gruppo di studenti alla  Riserva Naturale delle saline di Trapani e Paceco ha consentito di mostrare ai giovani, concretamente, in cosa si traduce la sostenibilità ambientale in un territorio, quale quello delle saline di Trapani, dove la tutela della biodiversità passa attraverso un equilibrio con le attività antropiche, in un rapporto possibile, ma non sempre facile. A prosecuzione le iniziative si sono spostate a Bruxelles dove gli studenti hanno visitato il Parlamento Europeo. Nel corso della trasferta in Belgio gli studenti del liceo Archimede di Acireale e dell’ITET Garibaldi di Marsala, si sono confrontati con l’eurodeputato Ignazio Corrao. Vari i temi trattati, dal ruolo delle istituzioni europee al  Green Deal Europeo e transizione ecologica, dall’ autosufficienza energetica alla guerra in ucraina, dagli impianti di produzione energetica all’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile direttamente sui territori di produzione, dal valore della sostenibilità alla Rete Natura 2000 ed i servizi ecosistemici.
Temi importanti come sottolineato la responsabile dell’ufficio Europe Direct, dottoressa Ferrantelli. L’ufficio Europe Direct Trapani Sicilia è un ufficio di rete territoriale della Direzione Generale Comunicazione della Commissione Europea e designato dalla stessa, Hub Regione Sicilia per la Conferenza sul Futuro dell’Europa, di cui è responsabile la Dott.ssa Marta Ferrantelli.

A Bruxelles anche la Direttrice della Riserva delle Saline di Trapani e Paceco, Silvana Piacentino, che ha partecipato portando la propria testimonianza al Parlamento Europeo, parlando del lavoro di tutela della Riserva,  dove da decenni coesistono la conservazione della biodiversità ed il lavoro dell’uomo. Le Saline di Trapani e Paceco, infatti, com’è noto, non sono solo  riserva regionale ma  parte importante della rete europea di conservazione Natura 2000 con valori ambientali importantissimi per l’intera Unione. E’ anche grazie a questo, e quindi alle Direttive comunitarie a tutela degli habitat  e degli uccelli,  che la bellezza ed il valore naturalistico delle Saline sono rimasti sostanzialmente integre.
La direttrice parlando con l’eurodeputato Ignazio Corrao si è soffermata sull’importanza della conservazione del sistema delle aree protette e della rete Natura 2000 anche per garantire il futuro dei nostri giovani.
“C’è una generazione di giovani – ha dichiarato Silvana Piacentino – che ha l’Europa nel cuore e vuole con azioni concrete concorre al cambiamento per la costruzione di un futuro migliore. La Riserva rientra pienamente nella strategia europea di conservazione 2030 ed ha bisogno, come tutto il sistema regionale delle aree protette siciliane, di politiche di maggiore attenzione, occorrono scelte responsabili per il futuro del nostro territorio basate sulla tutela ambientale, cosa che l’Europa ha capito per tempo tant’è che  la conservazione della  biodiversità è pensata in piena coerenza con lo spirito del Green Deal Europeo”.
Il dibattito è stato preceduto da una presentazione delle istituzioni  europee  da parte di Alfredo Alagna, funzionario della direzione comunicazione del parlamento Europeo.
A conclusione del dibattito Ignazio Corrao ha invitato i ragazzi a proseguire nell’impegno per la costruzione di una Europa dei giovani.