Marsala, arrestato un rapinatore

51

Intro: tentata rapina a Marsala

tenta di mettere a segno una rapina in una attività commerciale di Marsala, ma viene arrestato dai carabinieri

Momenti di terrore per i dipendenti di una attiva commerciale di Marsala minacciati di morte da un giovane che armato di coltello ha fatto irruzione nel locale per mettere a segno una rapina. Protagonista della vicenda, un gambiano di 27 anni che è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentata rapina.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, l’uomo è entrato nell’attività commerciale brandendo il coltello e intimando ai dipendenti di consegnare loro della merce. Sono stati attimi di tensione, poi l’arrivo dei militari dell’Arma chiamati con una telefonata al 112. Lo straniero è stato bloccato e disarmato. Quando sono arrivate le pattuglie era ancora davanti all’esercizio commerciale preso di mira. Il fermo è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Marsala. Sull’arrestato, peraltro, grava il sospetto che possa essere l’autore di altre rapine. Non si esclude, pertanto, che la vicenda possa avere ulteriori sviluppi,

Armato di coltello avrebbe tentato di mettere a segno una rapina ai danni di un commerciante di Marsala. Protagonista della vicenda, un giovane di 27 anni, di nazionalità gambiana, che è stato arrestato dai carabinieri.

L’indagato ha fatto irruzione nell’attività commerciante intimando ai dipendenti, che sono stati minacciati di morte, di consegnargli della merce.

Scattato l’allarme sono subito intervenuti i militari dell’Arma – chiamati da un impiegato – che hanno bloccato il giovane che era ancora davanti al locale preso di mira. Il coltello è stato sequestrato. Il fermo è già stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari. Sull’arrestato, peraltro, grave i sospetto che possa essere coinvolto in altre rapine. Non si esclude, pertanto, che la vicenda possa avere ulteriori sviluppi.