Castellammare del Golfo dice NO alla mafia

139

Iniziativa oggi e domani

La recente operazione antimafia “Cutrara”, condotta dai carabinieri e coordinata dalla DDA di Palermo, che ha portato all’arresto di 13 persone della famiglia mafiosa di Castellammare del Golfo e che vede indagato anche il sindaco Nicolò Rizzo, ha sicuramente turbato la vita della cittadina. Così 28 associazioni hanno deciso di realizzare, oggi e domani, due giornate per far sentire la propria voce, quella di gente onesta, contro il malaffare. Ecco la nota sull’iniziativa organizzata dalle associazioni del territorio castellammarese.

“Tutte le associazioni di Castellammare del Golfo si sono unite nel chiedere alla popolazione uno scatto di orgoglio contro il malaffare che è tornato in maniera prepotente ad insidiare la vita della cittadina del golfo. Ai cittadini si chiede un piccolo gesto per dimostrare che i numeri sono dalla parte della gente onesta e non dalla parte dei disonesti, del malaffare.Un piccolo gesto che vuole sancire in maniera netta come la Castellammare pulita, che da sempre ha ripudiato certi meccanismi alza orgogliosamente la testa contro la mafia (volutamente scritta in piccolo perché composta da piccoli uomini) esponendosi nel dire che Noi crediamo in ben altri valori. Da qui nasce questa iniziativa che ha scelto un colore, il bianco, come simbolo di purezza da contrapporre all’oscurità di certi ambienti; quello che viene chiesto da oggi e per tutta la giornata di domani ai cittadini di Castellammare è di mostrerà il loro “NO alla mafia” esponendo sui balconi un lenzuolo bianco. Inoltre, a chi esce questa sera o domani è invitato ad indossare qualcosa di bianco in segno di protesta. Questa manifestazione vuole coinvolgere tutta la città affinché si mostri che le tristi vicende che hanno colpito il nostro Comune negli ultimi giorni non hanno mai scalfito il sentimento di riscatto di questo popolo”