Pubblicità
<tonno auriga

Boom di presenze nel fine settimane alla Tonnara di San Giuliano per le Giornate di Primavera del Fai.
Tra sabato e domenica circa 1500 persone hanno visitato la Tonnara di San Giuliano, accompagnati dagli apprendisti Ciceroni, gli studenti di alcune scuole del territorio che hanno raccontato, con impegno e passione, la storia di questo luogo su di cui il Fai ha puntato i riflettori in occasione della Giornata di Primavera.

Per tutto il fine settimane sui social network sono state condivise tantissime foto dell’antica tonnara, oggi purtroppo ridotta a rudere. Ma la speranza è di ridare una seconda vita a questo luogo, di proprietà della famiglia Castiglione. E per la Giornata di Primavera del Fai alla Tonnara di San Giuliano c’era anche l’imprenditore Nino Castiglione, che punta al recupero della struttura. La valorizzazione dell’intera area, la lingua di terra che dalla litoranea si allunga verso il mare, passa da un progetto, a suo tempo presentato da Comune di Trapani, che punta al recupero e la riqualificazione della zona, con la realizzazione di un parco urbano nel litorale dove c’è anche la spiaggia frequentata in estate da tanti bagnati. E da questo fronte a breve ci potrebbero essere novità, come annunciato dal sindaco Giacomo Tranchida.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE