Presentate le candidature delle liste dei comuni che il prossimo 28 aprile saranno chiamati al voto per l’elezione del sindaco ed il rinnovo dei Consiglio comunali.

In provincia di Trapani si vota in cinque comuni, ovvero a Mazara del Vallo, Castelvetrano, Salemi, Calatafimi e Salaparuta. Complessivamente in corsa per la carica di sindaco ci sono 22 candidati. Il numero maggiore di pretendenti alla poltrona di primo cittadino è a Mazara del Vallo, dove i candidati sono sette per un totale di 17 liste per oltre quattrocento aspiranti consiglieri comunali. In corsa per la sindacatura ci sono Benendetta Corrao, con Udc, Forza Italia e Diventerà Bellissima; Francesco Foggia, con la lista “La Forza dei Fatti”; Pasquale Safina, con “Voci democratiche”; Mariella Martinciglio con “Futuristi”, “Volare” e “Avvenire”; Giorgio Randazzo per la“Lega Salvini, Libera Intesa, Autonomisti e Mazara Libera; Salvatore Quinci con le liste Osservatorio Politico, Mazara Bene Comune, Partecipazione politica e Siamo Mazara; Nicola La Grutta per il Movimento cinque stelle.

Il sindaco uscente di Mazara del Vallo Nicolò Cristaldi si è invece candidato con la lista “Futuristi” a Calatafimi Segesta. Qui sarà corsa a tre tra Nicolò Cristaldi, Antonino Accardo per l’Udc e Salvatore Gucciardo sostenuto dalla lista IdeeAzioni. A Salemi i candidati a sindaco sono invece quattro. L’uscente Domenico Venuti è in cerca della riconferma con la lista “Salemi 2024”. Dovrà vedersela con Francesco Giuseppe Crimi, con “Futuro”; Rosario Rosa per il Movimento cinque stelle e Roberto Rapallo sostenuto da “Uniti per Salemi”. Sempre restando nel belice, ma spostandoci a Salaparuta, anche questo Comune chiamato al voto per le prossime amministrative, il sindaco uscente Michele Saitta è in cerca della riconferma con la lista “Viviamo Salaparuta”. Qui la sfida sarà a due con Vincenzo Drago con “Insieme il paese che vogliamo”.

Saranno invece in sei a contendersi la poltrona di sindaco a Castelvetrano nel Comune sciolto per mafia nel giugno 2017. Per il Movimento cinque stelle in corsa c’è Enzo Alfano, funzionario di banca. In corsa per la guida del Comune di Castelvetrano c’è poi il commercialista Calogero Martire sostenuto dalle liste civiche “Ricominciamo insieme” e “Obiettivo città”. Per le elezioni amministrative di Castelvetrano il Partito Democratico ha deciso di puntare Pasquale Calamia. Davide Brillo è invece il candidato di Fratelli d’Italia: è stato fortemente voluto da Giorgia Meloni ed è appoggiato dal movimento “Riva Destra”  di Angelo Tigri. A correre per la carica di primo cittadino, anche Vita Alba Pellerito, avvocato, sostenuta dalla lista Insieme si può.  Infine, la Lega a Castelvetrano ha  scelto di non partecipare alle prossime amministrative. Ma una parte del gruppo si è presentata con la lista civica “Legalmente Castelvetrano” e con un candidato sindaco l’ufficiale della Guardia di Finanza, oggi in pensine Antonio Giaramita.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE AI CANDIDATI DI CASTELVETRANO