Pubblicità
<tonno auriga

In centinaia ieri mattina hanno partecipato alla mobilitazione organizzata per chiedere la riapertura della Riserva di di Monte Cofano, chiusa ormai da quasi due anni per pericolo caduta massi.

La bellezza non si chiude. Questo uno degli slogan, sicuramente più ad effetto, che ieri ha riempito, tra bandiere e striscioni il lungo corteo partito da Frassino per snodarsi lungo la strada sterrata che porta fino all’ingresso della Riserva. In centinaia hanno aderito alla mobilitazione organizzata da Legambiente “Pizzo Cofano” e dal Cai di Erice per chiedere la riapertura della Riserva di Monte Cofano.

Un momento della marcia

Presente alla marcia il sindaco di Custonaci Giuseppe Morfino, che ha annunciato la convocazione di una conferenza di servizi per cercare di arrivare a breve quanto prima ad una apertura parziale della Riserva.

Alla mobilitazione hanno partecipato anche i sindaci di Erice, Buseto Palizzolo e San Vito lo Capo Daniela Toscano, Roberto Maiorana e Giuseppe Peraino. Presente anche l’ex primo cittadino di Custonaci, oggi consigliere comunale d’opposizione, Giuseppe Bica, che ha seguito in questi due anni l’iter della vicenda, che ha ricordato come mercoledì sarà presentato il progetto che punta alla messa in sicurezza della Riserva, procedendo per step.

Mario Torrente

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE