La conferma è arrivata nel primo pomeriggio: il corpo senza vita trovato oggi in Contrada Digerbato è quello di Giovanni Genna, il giovane scomparso sabato scorso dopo essere stato in un pub con degli amici.

L’omicidio è escluso. A confermarlo sono le risultanze delle indagini portate avanti in queste ore frenetiche in seguito alla morte di Giovanni Genna, il cui corpo senza vita è senza rinvenuto oggi in contrada Ciavolotto. Il giovane era scomparso sabato scorso dopo essere stato in un pub di contrada Ciavolo con degli amici. Oggi sul posto erano presenti vigili del fuoco, polizia e molti cittadini, residenti nella zona, che ieri era stata già ispezionata, nel corso delle incessanti ricerche del 27enne. Le forze dell’ordine restano al lavoro epr stabilire le esatte cause della morte. Il corpo senza vita di Giovanni Genna è stato trovato da un agente della Guardia di Finanza durante le operazioni di perlustrazione. Secondo alcune testimonianze, il volto del povero ragazzo presentava delle ecchimosi e dal labbro gli fuoriusciva del sangue, aveva i jeans strappati da un lato ed era pieno di polvere, proprio come dopo una colluttazione in un terreno di campagna. Resta quindi il mistero sul decesso. Strazianti le scene della disperazione dei familiari al momento dell’identificazione e grande il clima di angoscia e disperazione a seguito di quest’altro, terribile, episodio. “Desideriamo solo la verità, e lavoriamo tutti nell’interesse della verità”, ci dice l’avvocato Luigi Pipitone, che assiste la famiglia Genna.

Jana Cardinale

GUARDA IL SERVIZIO REALIZZATO OGGI A MARSALA

ASCOLTA L’INTERVISTA L’AVVOCATO