Pubblicità
<tonno auriga

Tra una settimana a Trapani sarà tempo di processioni. Saranno i giorni più importanti per questa città. Quelli vissuti con maggiore intensità e trasporto dai trapanesi. Ieri ed oggi si sono tenute le scinnute delle immagini della Madonna che usciranno in processione tra qualche giorno: martedì dalla chiesa del Purgatorio uscirà in processione la Madonna dei Massari. Mercoledì toccherà invece alla Madre Pietà del Popolo, che questo pomeriggio è stata al centro dei riflettori per la seconda scinnuta della settimana. Ad aprire la funzione religiosa la banda Città di Trapani diretta dal maestro Carpitella che ha intonato le tradizionali marce che hanno echeggiato per tutte le vie del centro storico. Dando un primo assaggio della processione dei Misteri. In tanti, come di consueto, si sono dati appuntamento a piazzetta Purgatorio per resirare un po’ di questa magica atmosfera. Che fa parte del dnd dei trapanesi. Venerdì ci sarà invece l’ultima scinnuta, quella del gruppo dell’Addolorata della processione dei Misteri. Il Venerdì santo è insomma ormai alle porte.

La Settimana Santa si aprirà dunque martedì con l’uscita della la Madonna dei Massari. Sarà la prima immagine della Vergine che varcherà il portone della chiesa delle Anime Sante del Purgatorio. L’indomani toccherà alla Madre Pietà del Popolo. I due quadri percorreranno le vie del centro storico accompagnate dai fedeli e dalle marce delle rispettive bande. Tra annacate e ceri. Gesti antichi e sguardi carichi di devozione. Mercoledì pomeriggio ci sarà poi il tradizionale scambio dei ceri. A Trapani sarà tempo di Madonne. E poi di Misteri. Da secoli in questa città è così. Perché la “Trapanisità” vive nelle sue processioni. Che qui sono il punto di incontro di tutto…

Mario Torrente

ASCOLTA LE NOTE DELLA BANDA CITTA’ DI TRAPANI