Pubblicità
<tonno auriga

Questo pomeriggio la Madre Pietà dei Massari è uscita dalla chiesa delle Anime Sante del Purgatorio per percorrere le vie del centro storico di Trapani accompagnata dai fedeli e dalla banda di Paceco.

L’uscita dell’immagine della Vergine è sempre un momento di grande emozione, salutato dai tanti devoti che ogni anno si danno appuntamento a piazzetta Purgatorio per questo primo appuntamento della Settimana Santa, che apre di fatto il ciclo delle processioni che culminerà venerdì con i Misteri. Domani toccherà invece alla Madre Pietà del Popolo, che varcherà la soglia della chiesa del Purgatorio alle 14.30. Tra i momenti clou, domani pomeriggio, attorno alle 17, ci sarà il tradizionale incontro delle due Madonne, con lo scambio dei ceri tra i due gruppi, da un lato i massari, dall’altro quello dei fruttivendoli, che sarà fatto a piazza Lucatelli, dove, all’interno della cappella allestita davanti l’ex ospedale, pernotterà la Madre Pietà dei Massari. Questa sosta ci porta indietro nel tempo, quando l’immagine delle Vergine veniva portata nel Piano San Rocco, l’attuale zona di Palazzo Lucatelli, dove anticamente stavano i massari. Proprio da qui venivano reclutati questi uomini dediti ai lavori di fatica, come il trasporto della roba altrui da un posto all’altro o lo scarico delle merci ormeggiate dalle navi ormeggiate nel vicino porto. Ancora oggi, a memoria di quella tappa così importante per i massari, il quadro raffigurante Maria Addolorata, risalente al XVI secolo, viene portato a piazza Lucatelli dopo avere percorso le strade del centro storico di Trapani accompagnata dai fedeli e dalle note della banda di Paceco in un’atmosfera carica di emozioni e devozioni, tra annacate, colpi di ciaccola e quell’odore dei grandi ceri che pervade ogni angolo del centro storico. Poi, durante la notte, sarà vegliata dai fedeli nella cappella allestita a piazza Lucatelli, dove resterà fino a domani sera quando, attorno alle 22, tornerà in processione per rientrare nella chiesa del Purgatorio attorno a mezzanotte e mezza. Sempre accompagnata da un lungo corteo religioso e dalla grande devozione che i trapanesi hanno per questa meravigliosa immagine della Madonna.

Mario Torrente