Pubblicità
<tonno auriga

Cullata dalle dolci note di “Madre Vorrei”, intonata dalla Banda Città di Trapani, ha fatto lentamente il suo ingresso in una gremitissima piazzetta Purgatorio, la Madre Pietà del Popolo, dopo aver attraversato, sin dalle prime ore del pomeriggio, le stradine del centro storico. Il rullìo di tamburi, la musica e la lunga annacata, seguita dall’applauso dell’intera piazza hanno fatto da cornice all’ingresso dell’icona sacra all’interno della chiesa delle Anime Sante del Purgatorio. La piazza si è lentamente svuotata. Molti hanno raggiunto Piazza Lucatelli dove la Madre Pietà dei Massari, ha lasciato dopo oltre 24 ore la cappella che per l’intero pomeriggio è stata meta di tanti fedeli, curiosi e turisti. Attorno a mezzanotte, in prefetto orario, anche la seconda icona sacra ha fatto il suo ingresso in chiesa. Ancora lacrime, ancora emozioni, per una Settimana Santa, quella trapanese, che riesce a coinvolgere tutti. Ieri pomeriggio, a Piazza Lucatelli, il tradizionale scambio dei ceri e l’ “incontro”. Un altro momento importante di questo Mercoledì Santo all’insegna della “Passione”.

Pamela Giacomarro

GUARDA IL SERVIZIO