Questa sera alle 19 la messa in “Coena Domini” che da il via al Triduo pasquale

Oggi  con  la messa “in Coena Domini” inizia il Triduo pasquale, ossia i tre giorni nei quali si commemora la Passione, Morte e Risurrezione di Gesù, che ha il suo cuore pulsante nella solenne Veglia pasquale che si terrà sabato notte e si conclude con la Domenica di Pasqua. Alle ore 19 il vescovo Pietro Maria Fragnelli presiederà la celebrazione in  Cattedrale. Durante la messa  il Vescovo procederà alla “lavanda dei piedi” in cui si fa memoria del gesto –  per quel tempo scandaloso – con cui Gesù, il maestro, nell’ultima cena, mentre si consumava il tradimento di Giuda, lavò i piedi ai suoi apostoli: un gesto di ospitalità che all’epoca veniva riservato agli schiavi e ai servi.I riti liturgici del Giovedì Santo, giorno in cui la Chiesa celebra l’istituzione dell’Eucaristia, si concludono dopo la messa della Cena con la reposizione dell’Eucaristia in una delle cappelle laterali delle chiese, cappelle che vengono addobbate con fiori e simboli eucaristici per ricordare l’istituzione del Sacramento  e sarà meta dell’ adorazione dei fedeli  meglio conosciuti per i trapanesi come “i sepolcri”.Al termine della celebrazione le campane tacciono, l’altare diventa disadorno, i Crocifissi vengono ricoperti. In attesa della resurrezione.