Pubblicità
<tonno auriga

Mare in tempesta con venti di burrasca. Collegamenti interrotti con le isole. Alberi e rami finiti sulle strade. Decisamente una Pasquetta che non si presta alle scampagnate all’aria aperta. Completamente isolata da giorni a causa del forte Scirocco Marettimo, dove le mareggiate entrano dentro il piccolo porto dello scalo nuovo, con le banchine completamente invase dal mare. Al punto che i residenti hanno tirato le barche praticamente in paese. A pochi metri dalle case che si affacciano sul piccolo porticciolo, esposto ai venti provenienti da Sud. Così, appena arriva lo scirocco gli aliscafi non possono ormeggiare a causa della risacca. Ma le condizioni del mare oggi non permettono nemmeno la navigazione. E’ una vera e propria tempesta di vento col mare in burrasca. Che rende proibitiva qualunque traversata. Compresa quella dei mezzi di soccorso. L’unico modo per intervenire, in caso di emergenza, è l’elicottero. Ed in queste ore di maltempo si è reso necessario l’intervento di un elicottero dell’Aeronautica, che nonostante le forti raffiche di vento dopo due tentativi è riuscito ad atterrare nella pista che si trova vicino alla scalo vecchio, l’altro porto dell’isola che guarda invece a Nord, per soccorrere un turista con problemi cardiaci. L’elicottero, una volta ripartito, è quindi atterrato nella pista dell’elisoccorso di Valderice. Da qui l’uomo è stato trasportato con un’ambulanza del 118 all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani.

Il forte vento di Sud Est, che soffia con una velocità di circa 60 chilometri orari con raffiche tra i 40 ed i 50 nodi, in queste ore sta dunque creando forti disagi. E soprattutto sta scoraggiando le classiche uscite “fuori porta” per il lunedì dell’angelo. Una Pasquetta all’insegna del maltempo insomma. Diversi gli interventi dei vigili del fuoco e delle squadre della protezione civile, a partire da Erice, dove diversi rami ed alberi sono finiti sulle strade. Diverse le segnalazioni che continuano ad arrivare alle squadre di ponto intervento.

Mario Torrente