A perdere la vita un uomo di 50 anni originario di Salemi

Un sorpasso, poi l’impatto, fatale, contro un cassone scarrabile per gli sfabbricidi che si trovava sul margine della carreggiata. Il terribile incidente in cui ha perso la vita un uomo di 50 anni, Francesco Scaduto, originario di Salemi, è avvenuto ieri sera, attorno alle 21,00, in contrada “Porticalazzo”, sulla Sp29, all’altezza del centro polifunzionale per richiedenti asilo. L’uomo viaggiava a bordo di una Fiat Panda rossa vecchio modello, guidata da un amico, Salvatore Capizzo di 46 anni, anche lui originario di Salemi, rimasto gravemente ferito. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo alla guida della vettura, dopo aver effettuato un sorpasso, avrebbe perso il controllo del mezzo – per cause che sono ancora in corso di accertamenti – andando a sbattere violentemente contro la scarrabile. Scattato l’allarme, sul posto sono immediatamente intervenute le ambulanze del 118 e una pattuglia dei Vigili Urbani di Trapani. Per il 50enne però, non c’era più nulla da fare. Gravemente ferito l’amico che è stato trasportato d’urgenza presso il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Antonio Abate. Capizzo, si trova attualmente ricoverato presso l’ospedale Villa Sofia di Palermo, dove la prossima settimana subirà un intervento al volto, piantonato dai Vigili Urbani. Il 46enne è stato infatti posto in stato di fermo perchè trovato con un tasso alcolemico superiore a quello consentito e positivo alla cocaina e I cannabinoidi.