Pubblicità
<tonno auriga

Record di ascolti per il nostro Gruppo durante la Settimana Santa. Il commento del Presidente di Telesud, Massimo Marino.

Un successo inaspettato quello del nostro Gruppo Editoriale; una settimana di dirette su dirette che ci hanno consegnato un risultato straordinario: oltre un milione e mezzo di persone raggiunte tramite la nostra pagina social è un numero esorbitante che ci rende orgogliosi per una programmazione sempre più strategica nella nostra linea editoriale. La Processione dei Misteri di Trapani, infatti, è ormai un evento “mondiale” e l’aver deciso di seguirlo, ormai da anni, sin dall’inizio della settimana con la Messa del Crisma e l’uscite delle due Madonne, è stata la scelta giusta per il nostro Gruppo oltre che un doveroso “servizio pubblico” per il territorio. Rvm su Rvm, dirette no stop da piazzetta Purgatorio che sono state letteralmente “assaltate” dagli utenti di tutto il mondo. Dall’Argentina alla Polonia; dal Honduras all’Ungheria. Da Cuba alla Germania, spesso “visibilmente” commossi per una rappresentazione che si ripete da secoli ma che non finisce di mai di stupire per la sua suggestione. Anche il nostro nuovo sito ha retto bene all’onda d’urto delle decine di migliaia di persone che lo seguivano. Magari con qualche straordinario del reparto tecnico che ha dovuto creare 7/8 stream in diretta per bilanciare gli utenti sul web per picchi da 1000 visualizzazioni al secondo, ma telesudweb.it ha superato brillantemente la prova maestra; anche qui un successo: 30 mila persone a seguire la Processione tramite la diretta streaming attraverso il canale YouTube. Tutto ciò, nonostante una concorrenza “agguerrita” di testate locali e regionali con quest’ultime che partivano da piattaforme di ben altra caratura; tuttavia, il racconto di Wolly Cammareri, ormai vera e propria voce ed icona della Processione dei Misteri con la collaborazione preziosa di don Liborio Palmeri, hanno letteralmente “stracciato” la concorrenza con un rapporto costante di 5 a 1 negli ascolti. Che sia chiaro, siamo contenti che in tanti si interessino editorialmente alla Processione dei Misteri. Da trapanesi non possiamo che essere orgogliosi e felici che sempre più venga diffusa e pubblicizzata sui media. Ma ci venga consentito un pizzico di orgoglio nel risultato raggiunto; sul digitale terrestre, poi, non c’è stata partita: la qualità del fullHD, altro motivo di orgoglio per essere tuttora l’unica emittente siciliana a trasmettere in alta definizione. Il territorio, in questo caso come da consuetudine c’è da dire, ha risposto con le decine e decine di migliaia di persone che ci hanno seguito sul digitale terrestre per i tantissimi, anziani, famiglie e per tutti quanti non hanno potuto accedere in una Piazzetta Purgatorio più “blindata” che mai quest’anno. Ma questo è un altro discorso, o forse un’altra “polemica” e non è il caso di aggiungerla alle già tante scoppiate in questi giorni.

Massimo Marino
presidente Telesud