Al via nel territorio del Comune di Erice la campagna prevenzione incendi. Dal primo maggio partiranno i controlli della Polizia Municipale.

La data del 30 aprile è ormai imminente. È questo il termine ultimo previsto nell’ordinanza sindacale che dispone, nell’ambito della campagna antincendio, la realizzazione delle fasce parafuoco e la pulitura dei terreni incolti da parte dei proprietari ed enti competenti. Nel provvedimento è prevista anche la pulizia dei cigli stradali e l’adozione di tutti i provvedimenti necessari a prevenire l’innesco di roghi. Dal primo maggio e fino al 31 ottobre partiranno quindi le verifiche da parte degli Agenti della Polizia Municipale preposti alla vigilanza. In caso di mancato intervento di pulizia dei terreni e delle aree è prevista una sanzione pari a 400 euro, 200 euro nel caso vengano abbandonati sullo cumuli di sterpaglia. Contestualmente scatterà uno specifico provvedimento con il quale, entro cinque giorni dalla notifica, sarà imposta d’autorità la pulitura delle aree e/o l’apertura di viali parafuoco. In caso di ulteriore inadempienza il Comune provvederà all’esecuzione ei lavori d’ufficio, con le spese del trasgressore e la contestuale comunicazione all’Autorità Giudiziaria per la violazione inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità).

L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Daniela Toscano ha quindi rinnovato l’invito ai cittadini a collaborare, anche segnalando le aree e gli appezzamenti di terreno a rischio incendi, contattando il Centralino della Polizia Municipale 0923.502200 oppure attraverso l’applicazione per SMARTPHONE MUNICIPIUM.