Pubblicità
<tonno auriga

Incredibile al Pala Conad. Ieri sera la Pallacanestro Trapani ha battuto Treviso 89-85. Domani gara 4.

Le dieci euro meglio investite degli ultimi tempi. Sarebbe facile e scontato scrivere che Davide ha superato Golia, ma è stato molto di più. Abbiamo ancora gli occhi ed il cuore gonfi delle belle emozioni di ieri sera. Al pala Conad la Pallacanestro Trapani ha fatto sognare. Sotto 2-0 nella serie, e vittima sacrificale designata, i granata di coach Parente hanno deciso che così non doveva andare, ribaltando il pronostico alla vigilia della gara e conducendo praticamente per 40 minuti una partita sulla carta inabbordabile. Già alla palla a due si era capito che la resa non ci sarebbe stata. Una prova maiuscola di tutti, nessuno escluso, con i 19 punti a testa di Ayers e Pullazi, ma con l’intensità di tutti i giocatori chiamati a buttare il cuore oltre l’ostacolo. Che non ingannino i tabellini, a volte i numeri non sono in grado di mostrare la generosità. Unica nota negativa e non giustificata, le poche presenze. Domani quindi alle 18 gara 4. La speranza è che durante l’inno i giocatori granata possano sbirciare gli spalti ed accorgersi che i sostenitori di questi colori, i cittadini di questa città, facciano sentire la loro vicinanza riempiendo i posti a disposizione, che ci sia un solo sentimento ad unire chi applaude e chi suda in campo. Che si riconosca a questa squadra che ha lavorato sodo durante l’anno, e a questa società, che tutto questo è comunque un patrimonio irrinunciabile. La Pallacanestro Trapani è tutti noi.