Verso il restauro dei vascelli della Tonnara di Bonagia

Pubblicità
<tonno auriga

La vicenda delle antiche muciare di Bonagia, da anni in condizioni di degrado e abbandono. Per la loro ristrutturazione si punta al Flg Torri e Tonnare.

A Bonagia si va verso il recupero degli antichi vascelli della tonnara di Bonagia. Il loro restauro sarà finanziato con i fondi del Flag “Torri e Tonnare Trapanesi”. Le muciare delle tonnara rappresentano autentici reperti di archeologia industriale. In questi ultimi anni l’associazione “Salviamo le tonnare” guidata dall’imprenditore Nino Castiglione è impegnata sul fronte del recupero degli antichi vascelli con l’obiettivo di arrivare alla loro musealizzazione nel posto in cui si trovano. L’iniziativa si inserisce nel progetto di valorizzazione del patrimonio di Bonagia che ha portato, nei giorni scorsi, all’apertura del museo che si trova all’interno della Torre della Tonnara. I locali sono stati concessi dal gruppo guidato dall’imprenditore Andra Bulgarella all’associazione “Salviamo le tonnare”, che si occupa della gestione del museo della Tonnara assieme alla proloco di Valderice. Il prossimo step sarà la ristrutturazione dei vascelli. Da questo fronte si punta ad un finanziamento di circa 100 mila euro del Flag “Torri e Tonnare Trapanesi”.

Il progetto è stato predisposto dall’ingegnere Michele Riccobene, anch’egli dell’associazione “Salviamo le Tonnare”. Oltre alla ristrutturazione delle imbarcazione è prevista la realizzazione di una copertura per proteggerle dalle intemperie marine. Ed ormai, come fatto sapere dal sindaco Francesco Stabile, l’iter per la musealizzazione sul posto dei vascelli sembrerebbe ormai essere in dirittura d’arrivo.

Mario Torrente