Dopo essere intervenuti questa mattina in via Terenzio, i Carabinieri della stazione di Borgo Annunziata nel giro di poche ore sono riusciti ad individuare e denunciare il responsabile dell’imbrattamento del murales dedicato a Francesca Morvillo, la moglie di Giovanni Falcone, morta insieme al giudice ed ai componenti della scorta nella strage di Capaci del 23 maggio 1992. I militari, dopo il sopralluogo fatto stamattina, hanno avviato le indagini, risalendo subito all’autore dell’atto vandalico. Si tratta di un minorenne, che è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria minorile di Palermo, per il reato di deturpamento o imbrattamento di cose altrui.

Il murales intanto è in corso di ripristino, mentre le scritte sono già state cancellate, ad opera dei genitori e dei docenti dell’istituto “Pertini”, promotore dell’iniziativa di commemorazione, e dal comitato di quartiere, in vista delle celebrazioni del 23 e 24 maggio, dedicate al ricordo dei giudici Falcone e Morvillo e degli agenti della scorta.