Pubblicità
<tonno auriga

Protestano gli abitanti della zona di via Capua che chiedono al comune alcune opere di recupero del “Giardino di Nino Via”

“Prendersi cura del giardino”, si legge in una delle tabelle murali che il vento, in parte, ha spazzato via. Del “giardino di Nino Via”, dedicato al giovane assassinato nel 2007, luogo di ritrovo per i bimbi del quartiere, si prendono cura gli abitanti della zona della via Capua. L’area però, da circa due anni avrebbe bisogno di una serie di interventi. L’enorme Murales, realizzato dall’architetto Arianna Maggio con l’aiuto degli alunni della Scuola Media Antonino De Stefano e del I° Circolo didattico Giovanni Pascoli di Erice, ha bisogno di un intervento di restauro. Il vento ha infatti staccato alcune parti che compongono l’opera, così come i cartelli affissi alle pareti che adesso giacciono abbandonati in un angolo tra le carcasse di vecchi motorini. Nel giardino poi, non è rimasta neanche una pianta, solo erbacce, in parte estirpate ieri dagli operai del comune.

GUARDA IL SERVIZIO