L’allarme viene lanciato ripetutamente, da qualche tempo, anche sulle pagine del social network Facebook. La città di Trapani sarebbe preda del fenomeno crack, cioè cocaina da fumare, e non si farebbe distinzione fra giovani e meno giovani. Il sindaco di Trapani lancia un appello.

“Parlate tutti di aeroporto e non vi accorgete che in città sta dilagando il brutto fenomeno del crack. La gene va a rubare per comprarsi la droga, lo sanno tutti e si girano tutti dall’altro lato”. Da qualche tempo il capoluogo pare preda di questo inquietante fenomeno legato al consumo di “cocaina basata” che viene fumata con appositi strumenti. E’ su Facebook che alcuni cittadini impegnati nel sociale stanno lanciando l’allarme chiedendo alle forze dell’ordine di prendere provvedimenti. Molti mettono in correlazione questa piaga con la recrudescenza di furti e scippi in città, unitamente agli episodi di violenza e bullismo che interessano il centro storico del capoluogo.
Gianni Di Malta, responsabile Saman per Trapani, precisa che oltre al crack in città si fa largo consumo di COBRET che sarebbe un misto fra eroina e cocaina tagliate con sostanze chimiche. Il sindaco di Trapani lancia un appello ai cittadini…


ASCOLTA QUANTO DICHIARATO DA TRANCHIDA AI NOSTRI MICROFONI