Pubblicità
<tonno auriga

In occasione del 27esimo anniversario della strage di Capaci l’amministrazione comunale di Trapani ha organizzato diverse iniziative.

SLe celebrazioni in memoria del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli agenti della scorta, rimasti uccisi nell’attentato mafioso del 23 maggio 1992, si apriranno domani mattina, alle 9, a  Piazzale Falcone Borsellino, con la deposizione di una corona di alloro.

Sempre domani mattina si apriranno le iniziativa organizzate dall’istituto comprensivo Pertini. Tra le altre cose alle 10.45 dal plesso Falcone partirà il corteo degli alunni delle quarte e quinte classi che accompagnati dai docenti e dalle loro famiglie raggiungeranno il piazzale di via Terenzio, dove per tutta la giornata si terranno diverse iniziative tra cui flash mob e laboratori. Alle 17 si aprirà la cerimonia di commemorazione. Il momento più solenne sarà sicuramente alle 17.58 con il Silenzio per ricordare il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrato, e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Previsto anche il monologo per Francesca Morvillo “Nonostante tutto” a cura di Giacomo Pilati che sarà interpretato da Maria Laura Lombardo e Rosanna Lombardo. Le iniziative nel piazzale antistante la scuola Pertini continueranno venerdì mattina con la cerimonia di intitolazione del piazzale a Francesca Morvillo, dove è stato anche realizzato un murales che raffigura la moglie del giudice Giovanni Falcone. L’opera, vandalizzata la scorsa settimana, è stata ripristina da Alessandro Gandolfo e Martina Bannino, i due artisti che hanno realizzato il murales.
Dopo i saluti del sindaco di Trapani Giacomo Tranchida e della dirigente scolastica Maria Laura Lombardo, ci sarà la scopertura della targa di intitolazione della Piazza a Francesca Morvillo e deposizione di corona d’alloro. All’iniziativa di venerdì, organizzata dal Comune di Trapani in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Eugenio Pertini” di Trapani, interverranno, tra gli altri, il Prefetto, il Presidente del Tribunale, il Procuratore della Repubblica ed il rappresentante dell’Associazione Nazionale Magistrati.