Presentato a Trapani, presso la Sala Fulvio Sodano di Palazzo D’Alì, l’iniziativa promossa dall’Anci.

Con il Progetto “SIBaTer – Supporto Istituzionale alla Banca delle Terre”, il Governo ha affidato all’Area Politiche di coesione e Mezzogiorno di ANCI il compito di supportare i Comuni del Mezzogiorno nello svolgimento delle funzioni attribuite dalla legge nazionale istitutiva di “Banca delle Terre” . La misura prevede che i Comuni delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia pubblichino avvisi per l’assegnazione in gestione dei beni del proprio patrimonio immobiliare e di terre che risultino in stato di abbandono da lungo tempo, dopo averne effettuato il censimento. La concessione dei beni avviene sulla base di progetti di valorizzazione presentati da giovani in età 18-40 anni in risposta agli avvisi . Si tratta insomma di una misura che che consente ai Comuni di creare opportunità occupazionali e di reddito per i giovani residenti, attraverso: la generazione di proposte imprenditoriali di valorizzazione del patrimonio pubblico di terre e di immobili e l’incentivazione dell’imprenditoria giovanile sul proprio territorio.

L’iniziativa è stata presentata a Trapani in anteprima nella Regione Siciliana, nel corso dell’incontro tenuto a Palazzo D’Alì a cui ha partecipato per l’amministrazione comunale di Trapani l’assessore Andreana Patti.