Pubblicità
<tonno auriga

Presentato, al Museo Pepoli, il libro di Salvatore Accardi “Le carte scoperte”, che racconta le storie di diversi personaggi trapanesi
illustri vissuti tra il XVII ed il XIX secolo.

Salvatore Accardi da anni si dedica alla consultazione delle antiche scritture sulla storia della città di Trapani, spulciando i documenti custoditi nell’Archivio di Stato, tra registri notarili, atti e tutte quelle carte che raccontano secoli di storia. Ricerche che, oltre ad essere pubblicati nel suo sito trapaniinvittissima.it e su altri portali come trapaninostra.it, arricchendo il patrimonio del materiale che si può consultare on line sulla storia di Trapani, hanno portato Salvatore Accardi a raccogliere i suoi studi nel libro dal titolo “Le Care Scoperte”, che parla di diversi personaggi illustri trapanesi vissuti tra il diciassettesimo ed il diciannovesimo secolo. Il volume è stato presentato ieri pomeriggio al museo Pepoli nel corso dell’incontro a cui sono intervenuti Francesco D’Aleo, il professore Maurizio Vitella, il direttore del polo museale Luigi Biondo, oltre che lo stesso autore, che ha illustrato il volume, frutto del lavoro di ricerca fatto presso l’archivio di stato di Trapani. I personaggi illustri raccontati nel libro sono divisi per categorie, tra cui c’è quella dei mercanti, da dove emerge lo spaccato nella vitalità economica di Trapani.

Mario Torrente

GUARDA IL SERVIZIO CON L’INTERVISTA A SALVATORE ACCARDI