A Villa Igiea, God Save The Queen

Pubblicità
<tonno auriga

La storica dimora dei Florio, ora della catena di Sir Rocco Forte, ha ospitato i festeggiamenti della Regina d’Inghilterra. Il racconto di Telesud.

Tutti in silenzio in ossequio a God Save The Queen. Così, giovedì sera, lo storico edificio costruito alla fine dell’Ottocento dell’ammiraglio inglese Cecil Domville, acquistato poi da Ignazio Florio che gli diede il nome della figlia Igiea, è tornato a respirare aria di casa. The Queen’s birthday party. Per la prima volta in Sicilia, l’ambasciata britannica ha voluto festeggiare la Regina Elisabetta lontano dalle sedi diplomatiche di Roma e Milano. Telesud è stata presente con le sue telecamere, invitata ufficialmente da Lady Jill Morris, numero uno di Londra in Italia. 

Tante le autorità presenti alle celebrazioni di Sua Maestà, ad iniziare dal sindaco di Palermo Orlando, dal Procuratore Capo della DDA Lo Voi e dal presidente del Tribunale di Palermo, Salvatore Di Vitale. Un happening molto sobrio che ha registrato il discorso dell’ambasciatrice, incentrato sui valori dell’integrazione e “molto europeo”, tanto da concludersi con un ironico quanto identificativo “finché Brexit non ci separi”.

GUARDA IL SERVIZIO