Pubblicità
<tonno auriga

Colpiti dal provvedimento, Giuseppe Tilotta, nella qualità di responsabile del servizio idrico integrato del Comune di Erice, e Ludovico D’Amico, quale legale rappresentante della ditta Biodep che gestiva l’impianto

Emessi due avvisi di garanzia per il non corretto smaltimento delle acque dal depuratore di Napola, frazione di Erice. Ad essere stati raggiunti dal provvedimento sono Giuseppe Tilotta, nella qualità di responsabile del servizio idrico integrato del Comune di Erice, e Ludovico D’Amico, quale legale rappresentante della ditta Biodep che gestiva il depuratore della frazione ericina di Napola. Per gli inquirenti i due non avrebbero approntato le opportune cautele e quindi avrebbero consentito lo smaltimento delle acque in maniera non conforme alla vigente normativa, facendole scaricare nel fiume Lenzi-Baiata nei pressi delle saline con modalità non conformi alle norme vigenti di cui al decreto legislativo 152/2006. La Guardia Costiera teneva sotto controllo il sito, emerge dai primi particolari, sin dal secondo semestre del 2014.
Il funzionario del Comune di Erice è difeso dall’avvocato Maurizio Sinatra.