Pubblicità
<tonno auriga

Dopo quasi due anni, ieri al Tribunale di Trapani si è aperto ufficialmente il processo nei confronti dell’ex sindaco di Trapani ed ex deputato regionale Mimmo Fazio accusato di corruzione nell’ambito dell’operazione Mare Monstrum.

Clima sereno ieri all’Udienza del processo nei confronti dell’ex deputato regionale ed ex sindaco di Trapani, Mimmo Fazio, scaturito dall’operazione Mare Monstrum. 
Erano presenti la Pm Sardoni per l’accusa, l’avvocato dello Stato per le parti civili e i legali Fiorello e Cavarretta per Fazio. Era presente, altresì, lo stesso imputato che dimostrava assoluta serenità. 
Il PM ha chiesto che venissero trascritte circa una ventina di intercettazioni il cui elenco è stato depositato. Il Tribunale ammette la lista testi delle parti costituite da circa 20 testi indicati dall’Accusa e ben 145 indicati dalla Difesa. Assegna poi alla difesa sino al termine del 3 luglio per opporsi alla richiesta di trascrizione avanzata dall’accusa oppure, sempre entro tale termine, integrare la richiesta con indicazione da parte della difesa di altre trascrizioni di intercettazioni, cosa che la difesa farà sicuramente. 
Assegna la data del 10 luglio per nominare il perito che dovrà effettuare le trascrizioni, richieste nel frattempo dall’accusa, che sono già indicate e quelle che saranno indicate entro il 3 luglio dalla difesa. Il processo entrerà nel vivo solo dopo la pausa estiva. Si prevedono colpi di scena interessanti.