Pubblicità
<tonno auriga

Continuano gli allenamenti del Trapani Calcio. Nel frattempo si potrebbe muovere qualcosa a livello societario. Una finanziaria spagnola sarebbe interessata all’acquisto della società granata.

Oggi è il giorno ultimo entro cui gli abbonati del Trapani possono esercitare il loro diritto di prelazione presso la biglietteria del Trapani Calcio. Sono circa 130 i tagliandi per il settore ospiti finora venduti, incece sarebbero circa 300 i posti rimanenti per sfondare la soglia del soud out. La squadra ha ripreso ieri gli allenamenti in vista della gara decisiva per l’accesso in serie B. Mister Italiano ritroverà Aloi, che ha scontato la squalifica, ma dovrà, per lo stesso motivo, fare a meno di Scognamillo. Per quanto riguarda gli infortunati, Ramos e Toscano, oggi verranno sottoposti ad esami strumentali per verificare lo stato dell’infortunio. Possibile che almeno uno dei due venga recuperato. Intanto, alla luce di questo, l’allenatore granata, sta ovviamente già pensando all’impostazione della squadra, ad esempio se far nuovamente arretrare da difensore centrale Taugourdeau. Dal punto di vista societario, oggi è la data dell’ennesima riunione del consiglio di amministrazione del Trapani, come annunciato la scorsa settimana tramite comunicato stampa. Ordine del giorno, un approfondito esame della situazione finanziaria. Necessario, oltretutto, vista la situazione. Intanto come riportato dalla Gazzetta dello Sport, e come confermato dalle nostre fonti, ci sarebbe una finanziaria spagnola interessata all’acquisto della società. L’intenzione, sembrerebbe quella di tenere il Trapani per qualche tempo e poi rivendere. Se tutto questo fosse vero, strategicamente vorrebbe dire salvare il Trapani. Bisogna non dimenticare che l’attuale società non può iscrivere la squadra, in nessuna categoria. L’amministratore delegato del Trapani, Maurizio De Simone, ha comunque parlato con la squadra e fatto sapere che si disimpegnerà. Ovviamente per maggiori dettagli, occorrerà aspettare. Com’era preventivabile e di fronte alla realtà, fatta di completa inaffidabilità, le acque dovevano inevitabilmente muoversi. Non sappiamo ancora se qualcosa possa concretizzarsi entro sabato, ma avere una speranza, è già qualcosa.