Varata ieri a Trapani, nel cantiere Daromarci, Refola, una barca d’epoca che ci riporta indietro negli anni 60.

Refola, costruita nello storico cantiere navale Gino d’Este, a Fiumicino, venne varata nel 1961. Si tratta di una particolare barca a vela, in origine a deriva mobile per navigare anche nei fiumi. Dopo avere cambiato diversi proprietari ed essere arrivata a Trapani, rimase tirata in secco per molti anni. Adesso, dopo decenni, è tornata in mare, rimessa a nuovo dall’associazione Akunamatata, la stessa che ha già ristrutturato “Paola”, una barca “longa” del 1954. Una volta in acqua ed ultimata, “Refola” sarà impiegata in diverse attività con l’occhio rivolto al sociale ed ai bambini, con l’obiettivo di diffondere la cultura del mare e della navigazione a vela. Presente alla cerimonia del varo monsignor Gaspare Gruppuso, che ha benedetto l’imbarcazione, ed il sindaco Giacomo Tranchida.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE