Livio Angileri è morto questa mattina al Civico di Palermo. Questa mattina a Marsala, i funerali di Emanuele Giangrande, deceduto giovedì sera in contrada Spagnola

Uniti da un tragico destino. Emanuele e Livio, sono le ultime vittime dell’asfalto. Tutto è successo in un maledetto giovedì sera che ha sconvolto la comunità marsalese. Livio Angileri, di 32 anni, non ce l’ha fatta. Il suo cuore ha cessato di battere questa mattina presso il Civico di Palermo dove era arrivato nella notte tra giovedì e venerdì in condizioni disperate. Il giovane, mentre viaggiava a bordo della sua Audi A4, sullo scorrimento veloce Marsala-Birgi, nei pressi dello svincolo per Bosco, per cause che sono ancora in corso di accertamento, ha perso il controllo del mezzo che è cappottato finendo oltre il guard rail. Il giovane è stato sbalzato fuori dall’abitacolo finendo a circa trenta metri dalla vettura, ridotta ad un ammasso di lamiere. La corsa in ambulanza verso il Pronto Soccorso del Paolo Borsellino e poi il trasferimento al Civico di Palermo dove Livio si è spento. Fatale, la gravissima frattura al cranio riportata, che non gli ha lasciato scampo. Il 32enne lascia la moglie Loredana che aveva sposato poco più di un mese fa. E questa mattina Marsala darà il suo ultimo saluto ad Emanuele Giangrande di 30 anni, deceduto nell’altro incidente avvenuto giovedì sera in contrada Spagnola. Il giovane stava facendo ritorno a casa a bordo della sua Kawasaki Ninja quando all’improvviso ha perso il controllo della moto. Una lunga scivolata, poi l’impatto, prima contro il guard rail e poi contro un camioncino che viaggiava in direzione opposta. Le ferite riportate non gli hanno lasciato scampo. Emanuele è morto sul colpo. I funerali di Emanuele terranno questa mattina alle ore 12 in Chiesa Madre.