Pubblicità
<tonno auriga

Trapani, il giorno dei due nuovi assessori. Dopo il giuramento di ieri mattina, Dario Safina e Giuseppe La Porta ieri sera sono stati presentati ufficialmente al consiglio comunale tornato a riunirsi in sessione ordinaria. A fare le veci del sindaco, sui banchi dell’Amministrazione, è stato il consigliere-assessore Enzo Abbruscato.

Parte ufficialmente, anche a seguito della presentazione all’aula consiliare dei due nuovi assessori entrati a far parte dell’esecutivo guidato dal sindaco Tranchida, la nuova giunta che regge le redini dell’Amministrazione al Comune di Trapani.
Ieri sera Dario Safina e peppe La Porta hanno dato inizio al loro doppio ruolo di consiglieri e assessori e l’aula consiliare, tutta, si è congratulata con loro ma senza esimersi dallo spronarli a fare meglio e di più
Sono stati soprattutto i consuiglieri Mazzeo, Trapani e Lipari a sottolineare la necessità di dare maggior attenzione al verde pubblico cittadino. Un carico non certamente di poco conto per peppe la Porta a cui il sindaco ha consegnato, tra le altre, proprio la delega al verde pubblico.
In particolare, la conisgliera cinquestelle Francesca Trapani ha ribadito la necessità della pulizia e del verde pubblico sostenendo che è finito il tempo degli slogan e che vado più ascolto alle interrogazioni dei consiglieri in aula. La Trapani, inoltre, s’è soffermata ulteriormente sul problema degli sversamenti di scarichi fognari in mare.
Il consigleire peppe pellegrino ha chiaramente detto che sinora s’è fatta programmazione pensando ai risultati futuri ma ora serve fare un passo avanti e in maniera più spedita per rassserenare quei cittadini che si aspettavano una marcia in più da questa amministrazione.
Concetto ribadito anche dal consigleire Giuseppe Lipari.
I primi a prendere la parola sono stati, però, i consiglieri Massimo Toscano e Alberto Mazzeo. Il primo ha tenuto a sottolineare alla stampa che il gruppo consiliare “Per Trapani” sta ragionando al proprio interno sul nominativo da fornire al sindaco per la casella in giunta da occupare. “Personalmente, ha detto Toscano, non ho fatto nè passo indietro nè passo avanti. Né io nè la lista che rappresento, i nostri sono ragionamenti al servizio del programma del sindaco”.
Alberto Mazzeo, invece, ha ringraziato alcuni candidati della lista TRAPANI TUA CHE IERI ERANO presenti in aula consiliare sottolineando il fatto che i due consiglieri eletti, cioè lui e la Garuccio, non si dimenticheranno di loro. S’è poi rivolto al neo assessore La Porta dicendogli che lo tormenterà positivamente al fine di segnalare ciò che non va in merito alla pulizia del territorio soprattutto per quanto riguarda le vie d’accesso alla città.
La seduta è poi proseguito scorrendo l’ordine del giorno senza poter trattare, però, la delibera sull’adeguamento del compenso ai revisori dei conti perché non c’era il segretario generale e mancavano i pareri della seconda e terza commissione.
Quindi spazio alle interrogazioni dei consiglieri e, in particolare, segnaliamo quelle della consigliera Marzia Patti che s’è focalizzata sulla via Mafalda di Savoia, traversa di via Virgilio, che dal 2012 si trova in stand by in attesa della risposta dell’ufficio patrimonio del Comune poichè non si sa se è di proprietà del comune o no e si trova, per ora, senza illuminazione. La consigleira Marzia patti ha proposto l’acquisto per usucapione della servitù ad uso pubblico della via mafalda di savoia.
La consigliera Chiara Cavallino, dei cinquestelle, ha posto l’accento su alcune scuole producendo rilevamenti fotografici, il consgileire Rocco Greco della lista Trapani con coerenza ha perorato la causa del bagno automatico di piazza Garibaldi, al porto, che non funzione e infine la consigleira Anna Garuccio ha accusato l’aministrazione per essere stata assente al tavolo tecnico per birgi e ha chiesto chiarimenti.
Il consiglieri Peppe Lipari è ritornato sull’annosa questione degli scarichi fognari in zona Torre di Ligny.