Pubblicità
<tonno auriga

Inossevanza delle norme di sicurezza della navigazione. Questa l’accusa mossa nei confronti del comandante di un peschereccio iscritto presso le matricole della Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo che rimorchiava una gabbia cilindrica per la pesca di tonni vivi in rotta da Salerno a Malta. L’uomo sarà denunciato all’Autorità giudiziaria. L’imbarcazione è stata intercettata a circa 18 miglia nautiche a nord delle coste di Trapani da una motovedetta dei carabinieri. Dal controllo è risultato che non erano state rispettate le prescrizioni stabilite dalle norme per prevenire gli abbordi in mare. L’omissione poteva comportare il rischio di incidenti in mare, considerato che la gabbia dei tonni era legata a poppa del motopeschereccio e la mancata segnalazione aveva creato un pericolo per altri natanti.