Pubblicità
<tonno auriga

Momenti di paura questa notte nella zona di Calampiso per un grosso incendio divampato attorno alle 2. Il propagarsi delle fiamme ha portato all’evacuazione di 403 persone dal villaggio di Calampiso, che sono state portate in salvo via mare, proprio come avvenuto nel 2017. Questa volta però nel pieno della notte. Sul posto sono intervenute quattro motovedette della Capitaneria di porto e due guardacoste della Guardia di Finanza. Per il trasporto delle persone sono stati impiegati anche dei pescherecci locali e delle imbarcazioni turistiche. Gli ospiti del villaggio sono stati trasbordati dalla spiaggia con dei gommoni e quindi portati sulle motovedette e sui mezzi più grossi che hanno fatto da spola tra Calampiso ed il porto di San Vito lo Capo. Da qui sono stati portati al teatro comunale, dove è stato allestito un punto di ristoro. Presenti sul posto a coordinare le operazioni il prefetto di Trapani, Ricciardi, il sindaco di San Vito lo Capo Peraino, assieme al comandante Morana della Capitaneria di Porto di Trapani, il comandante provinciale dei Carabinieri di Trapani, colonnello Vitagliano. In banchina per i soccorso tutti i 15 militari dell’arma della stazione di San Vito lo Capo con in testa il comandante Vezzoli ed i vigili urbani. Tutti gli ospiti del villaggio sono stati portati in salvo. Al momento si trovano nella zona del porto di San Vito lo Capo. Per spegnere l’incendio, piuttosto vasto e ben visibile dalla costa anche in lontananza, stanno intervenendo i canadair.

AGGIORNAMENTO DELLE 7.55. “Il pericolo è rientrato e stiamo provvedendo a coordinare il ritorno delle persone da San Vito a Calampiso con i bus“. Lo ha fatto sapere il sindaco di San Vito lo Capo Giuseppe Peraino. I canadair intanto continuano ad operare per spegnere l’incendio.

AGGIORNAMENTO DELLE 8.45. Si va normalizzando la situazione a San Vito lo Capo dove quasi tutti gli ospiti del villaggio di Calampiso hanno fatto rientro nella struttura turistica. L’incendio è stato quasi del tutto spento. L’evacuazione era scattata in via precauzionale nella notte, ma non tutti gli ospiti hanno lasciato il villaggio visto che alle prime luci dell’alba l’allarme è iniziato a rientrare. Non c’è stata quindi più la necessità di lasciare la struttura turistica. Tant’è che attorno alle otto gli autobus hanno iniziato a riportare le persone a Calampiso.

Mario Torrente