Pubblicità
<tonno auriga

La “Perla Nera” del Mediterraneo entra ufficialmente a far parte della Comunità delle Isole Slow siciliane, con l’intenzione di salvaguardare alcuni prodotti caratteristici dell’Isola in via d’estinzione. Promotori dell’iniziativa alcuni docenti, chef, ristoratori, imprenditori, profondi conoscitori dell’Isola che hanno deciso di creare una rete che possa dare valore al passato ed alle tradizioni. I questo contesto si inserisce l’iniziativa “Gusta Pantelleria” realizzata con la collaborazione dell’amministrazione comunale. Dal 13 al 20 luglio alcuni ristoranti dell’isola ( La Nicchia, Dammuso, Ristorante Hotel Village Suvaki, Il cappero cibo e gusto, La terrazza sul mare, La vela, Zabib), proporranno all’interno del loro menù, un piatto che identifica la migliore tradizione gastronomica Pantesca attraverso l’uso di prodotti autoctoni e stagionali dell’agricoltura e della pesca. Tra i piatti da gustare, la Caponata con mandorle tostate, il Pesto pantesco, il Bacio pantesco, il Giardino d’orzo, la Braciola pantesca, l’ Insalata pantesca e la Vopa china. L’intero progetto verrà presentato nel corso di un incontro in programma presso il Castello medievale di Pantelleria Lunedì 15 Luglio ore 19.00.