Pubblicità
<tonno auriga

Antonino non ce l’ha fatta. Dopo 12 giorni.di agonia è morto il secondo bimbo coinvolto nel tragico incidente dello scorso 12 luglio sull’A29 Palermo – Mazara, all’altezza dello svincolo per Alcamo. Nello schianto perse la vita il fratello Francesco, di 13 anni. Alla guida della Bmw che si è schiantata contro il guard rail, il papà delle due vittime, Fabio Provenzano, di 34 anni, fruttivendolo, tutt’ora ricoverato all’ospedale Villa Sofia di Palermo e oggi chiamato a rispondere di omicidio stradale con l’aggravante di aver agito sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. L’uomo è risultato positivo ai test tossicologici. La Procura di Trapani ha aperto un fascicolo