Paparazzato per le vie di Favignana l’attore Leonardo Di Caprio tra gli ospiti dei fondatori di Google

Tutto pronto al Parco archeolico di Selinunte per il Google Camp 2019. I primi jet privati sono già atterrati ieri a Palermo, 40 sono invece quelli attesi presso l’aeroporto di Trapani – Birgi. “Siamo orgogliosi di essere stati scelti per il quarto anno di fila come partner aeroportuale di riferimento di The camp – dice Paolo Angius, presidente di Airgest, la società di gestione dello scalo trapanese – per i servizi di aviazione generale che forniamo ai massimi livelli in Italia. Per rispetto della privacy, non possiamo fornire dettagli su velivoli e passeggeri”. Tra gli ospiti di Larry Page e Sergey Brin, fondatori di Google, ci dovrebbe essere anche l’ex presidente Usa Barack Obama. Voci di corridoio danno per certa la sua presenza, ma non c’è alcuna comunicazione ufficiale. Molto probabile anche la presenza di Mark Zuckeberg, fondatore di Facebook che dovrebbe arrivare questa sera. Atteso l’arrivo di John Elkann con il fratello Lapo, David Geffen, cofondatore della DreamWorks, considerato uno degli uomini più ricchi al mondo, i fondatori di Netflix e Diane von Fustenberg con il marito Barry Diller, proprietario di Tripadvisor ed Expedia. Tra gli ospiti, figurano anche i nomi di Tom Cruise e George Clooney. Potrebbe invece essere John Legend, in questi giorni in Sicilia dopo un concerto a Taormina, ad esibirsi dopo la cena di gala che si terrà di fronte al tempio di Hera. E’ stato invece immortalato, mentre passeggia per le vie dell’Isola di Favignana, l’attore Leonardo di Caprio.

In occasioni come queste, comunque il gossip si spreca e le indiscrezioni si autoalimentano fuori e, soprattutto, dentro la rete. Da parte degli organizzatori nessuna ufficialità sui nomi dei presenti. Bocche cucite e parola d’ordine riservatezza. In tal senso previsto un imponente servizio di sicurezza dalle maglie strettissime. Le forze dell’ordine hanno chiesto ai residenti della zona e i proprietari degli hotel con vista sul parco archeologico di non affacciarsi alle finestre durante l’evento. Vietata da parte del personale qualsiasi comunicazione con l’esterno e divieto di utilizzo dei cellulari. Per preservare la privacy degli ospiti è anche stato montato un cannone laser per evitare incursioni da parte di droni esterni. Il primo appuntamento è previsto oggi al tramonto con un aperitivo davanti al tempio di Hera nel parco archeologico di Selinunte chiuso al pubblico dalle 14, poi cena di gala e concerto con palco circolare e spettacolo di luci al tempio.